x

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.OK

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy.Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa o continuando a navigare in altro modo.OK

Articolo

Redazione Rete Ambiente

Rapporto Ispra rifiuti speciali 2019, Italia leader nel riciclo

Aumentano i rifiuti avviati al riciclo (+7,7%) e diminuiscono quelli diretti allo smaltimento secondo i numeri del Rapporto Ispra rifiuti speciali 2019 presentato il 18 luglio 2019.

Il Report annuale dell’Ispra/Snpa (Istituto superiore per la protezione ambientale/Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente) ha confermato l’aumento della produzione di rifiuti speciali che nel 2017 è stata pari quasi a 140 milioni di tonnellate. A crescere sono i rifiuti non pericolosi mentre quelli pericolosi segnano un +0,6%.

Il maggior contributo alla produzione complessiva arriva dal settore delle costruzioni e demolizioni, che con oltre 57 milioni di tonnellate, concorre al 41% del totale prodotto. Le attività di trattamento dei rifiuti e di risanamento ambientale rappresentano il 25,7% del totale mentre l’insieme delle attività manifatturiere il 21,5%. Per quanto riguarda la distribuzione geografica è il Nord che produce più rifiuti speciali, quasi 81 milioni di tonnellate (pari, in termini percentuali, al 58,3% del dato complessivo nazionale) con la Lombardia che produce il 22,2% del totale dei rifiuti speciali generati seguita dal Veneto e dall’Emilia-Romagna.

Per maggiori informazioni www.isprambiente.gov.it


— ti potrebbe interessare anche
right circularity

Come trasformare il vecchio divano in biocarburant

Autore: Materia Rinnovabile n°5

Italia in pole position nella lotta alla plastica

Autore: Un Green New Deal per l’Europa, a cura di Edoardo Zanchini e Mauro Albrizio, Edizioni Ambiente 2019

icon circularity