x

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.OK

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy.Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa o continuando a navigare in altro modo.OK

Be Circular
Be circular

Articolo

Redazione normativa Reteambiente

Alleanza circolare per la plastica, impegni imprese e istituzioni per mercato del riciclo

Il 20/9/2019 oltre 100 soggetti europei pubblici e privati hanno firmato la Dichiarazione dell'Alleanza circolare per la plastica, impegnandosi all'utilizzo di 10 milioni di tonnellate di plastica riciclata entro il 2025.

share circularity

Si tratti dell’impegno di azioni volontarie per il buon funzionamento del mercato Ue della plastica riciclata. La dichiarazione stabilisce le modalità con cui l’Alleanza raggiungerà entro il 2025 l’obiettivo di 10 milioni di tonnellate di plastica riciclata utilizzata ogni anno per fabbricare nuovi prodotti in Europa. L’obiettivo è stato fissato dalla Commissione europea nella sua Strategia europea per la plastica di gennaio 2018 (quella dalla quale è scaturita, tra le altre, la direttiva 2019/904/Ue sulla plastica monouso).

L’Alleanza circolare per la plastica ha tenuto la sua prima riunione il 5 febbraio 2019 nell’ambito delle giornate europee dell’industria (EU Industry Days). Oggi è arrivata la firma della Dichiarazione con gli impegni dei firmatari per migliorare il mercato della plastica riciclata (tra cui migliorare la progettazione dei prodotti di plastica per renderli più riciclabili e integrare maggiormente la plastica riciclata; individuare sia il potenziale inutilizzato, al fine di aumentare la raccolta, la selezione e il riciclaggio dei rifiuti di plastica in tutta l’Ue, istituire un sistema di monitoraggio trasparente e affidabile per tenere traccia di tutti i flussi di rifiuti di plastica nell’Ue.

La dichiarazione è aperta alla firma sul sito della Commissione per consentire l’adesione di ulteriori firmatari. Per ulteriori informazioni le parti interessate possono contattare il seguente indirizzo: GROW-ENV-RPLASTICS-PLEDGE@ec.europa.eu


Documenti di riferimento:

Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2019/904/Ue

Direttiva sulla riduzione dell’incidenza di determinati prodotti di plastica sull’ambiente – Riduzione della plastica monouso


DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO 

© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di Edizioni Ambiente Srl, Milano e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo. 


— ti potrebbe interessare anche
right circularity

Bando plastica monouso, Francia avanti su recepime

Autore: Redazione normativa Reteambiente

Pneumatici fuori uso (Pfu), nuovo rinvio per decre

Autore: Redazione normativa Reteambiente

icon circularity