x

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.OK

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy.Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa o continuando a navigare in altro modo.OK

Be Circular
Be circular

Articolo

Redazione normativa Reteambiente

Conferenza Onu su desertificazione, "neutralità" degrado suolo entro 2030

La 14esima Conferenza delle Parti (COP14) Onu per la lotta alla desertificazione si è chiusa il 13/9/2019 con l'impegno di un obiettivo nazionale di "neutralità del degrado del suolo" al 2030.

share circularity

La Conferenza delle parti (COP14) della Convenzione delle Nazioni Unite per la lotta alla desertificazione si è tenuta in India dal 2 al 13 settembre. In una campagna globale senza precedenti per il risparmio di terre produttive, i Paesi partecipanti alla Conferenza delle Parti (sono 197) hanno concordato di rendere un obiettivo nazionale di azione il raggiungimento della neutralità del degrado del territorio entro il 2030. Approvando la “Dichiarazione di Dehli“, inoltre, le Parti hanno espresso il proprio sostegno a nuove iniziative o coalizioni volte a migliorare la salute umana e il benessere, la salute degli ecosistemi e a promuovere la pace e la sicurezza.

Istituita nel 1994, la Convenzione delle Nazioni Unite per la lotta alla desertificazione (Unccd) è l’unico accordo internazionale giuridicamente vincolante che collega l’ambiente e lo sviluppo alla gestione sostenibile del territorio. La Convenzione si rivolge in particolare alle aree sub-umide aride, semi-aride e secche, note come zone aride, dove si trovano alcuni degli ecosistemi e delle popolazioni più vulnerabili.


Ulteriori informazioni sul sito delle Nazioni Unite https://www.unccd.int/


DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO 

© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di Edizioni Ambiente Srl, Milano e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo. 


— ti potrebbe interessare anche
right circularity

Mense biologiche, incentivi statali anche per iniz

Autore: Redazione normativa Reteambiente

Articoli "pericolosi", in arrivo database Ue per r

Autore: Redazione normativa Reteambiente

icon circularity