Articolo

Alessandro Geremei

Gas serra, Ue assegna le quote ai settori non Ets

La Commissione europea ha stabilito le assegnazioni annuali di emissioni degli Stati membri per il periodo 2021-2030 con riferimento alle attività non rientranti nell'Emission trading system (Eu Ets), settore "rifiuti" compreso.

January, 2021

Le assegnazioni stabilite dall'Esecutivo Ue tramite la decisione 2020/2126/Ue riguardano le emissioni di gas serra delle categorie di fonti Ipcc "energia", "processi industriali e uso dei prodotti", "agricoltura" e "rifiuti", escluse le emissioni di gas a effetto serra risultanti dalle attività di cui all'allegato I della direttiva Ets 2003/87/Ce.

L'Italia, che nel 2005 (anno utilizzato quale parametro di riferimento ai fini della quantificazione dell'obiettivo di ridurre le emissioni dell'intera Unione europea del 30% entro il 2030) ha prodotto oltre 343 milioni di tonnellate di CO2 equivalente, si è vista riconoscere un valore di emissioni annuale che, dalle c[...]




— ti potrebbe interessare anche
right circularity

Conai, rilasciata Guida su etichettatura ambiental

Autore: Francesco Petrucci

Ecomafia 2020

Autore: a cura di Osservatorio nazionale ambiente e legalità

icon circularity

Per leggere gli articoli completi è necessario essere registrati

Registrati