x

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy.Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa o continuando a navigare in altro modo.I consento

Articolo

Circularity

Allarme smaltimento mascherine. Migliaia disperse nell'ambiente

Nonostante i provvedimenti presi per gestire al meglio i rifiuti da COVID-19, tutto il mondo si trova a fare un passo indietro nella lotta contro i prodotti mono-uso e la salvaguardia degli ecosistemi.

Allo stato attuale, è necessario affrontare un problema a livello mondiale, complesso e potenzialmente devastante per gli ecosistemi oltre che per la salute umana: la dispersione dei dispositivi sanitari nell'ambiente.
L’emergenza Covid-19 ha provocato infatti un aumento esponenziale della produzione e del consumo di guanti e mascherine di protezione, che ormai sono diventati oggetti di uso comune. 
I milioni di mascherine utilizzati ogni giorno ci salvano dall'emergenza sanitaria globale, ma ci stanno portando a fare un enorme passo indietro nella battaglia contro il mono-uso.
Secondo alcune fonti la Cina ne avrebbe prodotte ed esportate più di 4 miliardi dall'inizio della pandemia, e solo in Italia il fabbisogno sarebbe quello di 90 milioni di pezzi al mese per quelle «chirurgiche», e fra 30 e 40 milioni al mese per le FFP2, le più consigliate per gli ospedali1.

La maggior parte delle mascherine sono in poliestere o polipropilene: materiali altamente inquinanti se non riciclati, come i guanti in lattice e plastica. Ad oggi è previsto uno smaltimento speciale per questo tipo di rifiuti urbani, per cui si predilige la termovalorizzazione come per i rifiuti sanitari a rischio infettivo, ma cresce sempre di più l'allarme per la quantità di rifiuti dispersi nell'ambiente, pericolosi sia per via della loro potenziale carica virale sia per l'enorme danno agli ecosistemi.



Le disposizioni rilasciate dal Ministero della Salute per i cittadini, indicano di buttare questi presidi sanitari (mascherine, guanti e f[...]




— ti potrebbe interessare anche
right circularity

Reinventare la prosperità

Autore: Jorgen Randers, Graeme Maxton

Rifiuti, sostegno per economia circolare arriva da

Autore: Alessandro Geremei, ReteAmbiente

icon circularity

Per leggere gli articoli completi è necessario essere registrati

Registrati