x

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy.Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa o continuando a navigare in altro modo.I consento

Articolo

Circularity

Plastica Alfa: le microalghe per un’economia circolare

Le microalghe sono organismi fotosintetici presenti nei mari, nei fiumi e nei laghi che si nutrono di energia solare, sali minerali e anidride carbonica.
Questi sistemi microbici sono organismi unicellulari acquatici la cui crescita, favorita da sali nutritivi, luce e anidride carbonica, può essere notevolmente più rapida di quella delle piante terrestri, il che rende le microalghe particolarmente idonee per l’assorbimento di CO2 per la produzione di biomolecole.


Le microalghe possiedono un elevato contenuto proteico, in quanto ricche di aminoacidi essenziali, e contengono pigmenti naturali quali, ad esempio,  i  carotenoidi (estratti dall’Haematococcus Pluvialis) oppure la ficocianina (estratta dalla Spirulina), sostanze con un’elevata attività antiossidante. Per via di queste naturali proprietà nutritive, la coltivazione delle microalghe costituisce un’incredibile risorsa per i paesi in via di sviluppo in cui, grazie allo sfruttamento dell’energia solare, è possibile produrre alimenti ad alto potere nutrizionale, contrastando la scarsità di alimenti. 


Le microalghe costituiscono uno dei sistemi microbici più interessanti anche per il settore delle biotecnologie grazie all’enorme potenziale nel settore delle energie rinnovabili, nel campo della depurazione delle acque reflue, ma soprattutto nell’industria dei prodotti alimentari derivati.
Il loro utilizzo può essere applicato a diversi settori:

  • nutraceutico, per la produzione di integratori e alimenti ricchi di proteine;
  • mangimistico, in alternativa agli antibiotici utilizzati per pesci e pollame;



— ti potrebbe interessare anche
right circularity

Lablaco, la piattaforma per la moda digitale, tras

Autore: Antonella Ilaria Totaro, Materia Rinnovabile

Packtin: packaging alimentare commestibile

Autore: Circularity

icon circularity

Per leggere gli articoli completi è necessario essere registrati

Registrati