x

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.OK

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy.Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa o continuando a navigare in altro modo.OK

Be Circular
Be circular

Articolo

Redazione Rete Ambiente

CO2 da fonti energetiche, Ue riduce emissioni

Le emissioni di biossido di carbonio (CO2) dovute alla combustione di combustibili fossili nell 'Unione europea sono significativamente diminuite tra il 2018 e il 2017.

share circularity

Le emissioni di biossido di carbonio (CO2) dovute alla combustione di combustibili fossili nell’Unione europea
sono significativamente diminuite tra il 2018 e il 2017.

Ad affermarlo è Eurostat (Ufficio statistico dell’Unione europea) in un comunicato stampa pubblicato l’8
maggio 2019, dal quale si evince che i 28 Stati membri dell’Unione europea, tra il 2017 e il 2018, hanno
complessivamente ridotto del 2,5% le emissioni di CO2 prodotte dalle fonti fossili. Nel podio degli Stati membri
“virtuosi” Portogallo (— 9%), Bulgaria (— 8,1%) e Irlanda (— 6,8%); Lettonia (+ 8,5%), Malta (+ 6,7%) ed
Estonia (+ 4,5%) chiudono invece la parte bassa della graduatoria.

L’Italia, che produce circa il 10% delle emissioni europee, si pone all’8° posto in classifica, con un risultato
comunque superiore alla media europea del periodo (— 3,5%).

Le emissioni di CO2, si ricorda nel comunicato stampa, contribuiscono in maniera determinante al riscaldamento
globale e rappresentano circa l’80% di tutte le emissioni di gas serra dell’Ue. Sono influenzati da fattori quali
le condizioni climatiche, la crescita economica, le dimensioni della popolazione, i trasporti e le attività industriali.

Per informazioni: http://www.ec.europa.eu/eurostat/


— ti potrebbe interessare anche
right circularity

Pneumatici (anche ricondizionati), Ue spinge su re

Autore: Redazione Rete Ambiente

Il mondo è circolare solo al 9%

Autore: Materia Rinnovabile n°20

icon circularity