x

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy.Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa o continuando a navigare in altro modo.I consento

Articolo

Paola Ficco, “Avvocato - Giurista ambientale e Direttore della Rivista RIFIUTI

Deposito temporaneo e la sua modifica: il Covid-19 ha cambiato l’agenda delle priorità

July, 2020

Mentre l’edonismo (più o meno) leggero della movida riprende a solcare le notti di città che provano a far finta che il virus cinese sia solo un brutto ricordo, si legge da più parti che l’economia italiana è stata colpita al cuore: Pil in calo del 10% nel primo semestre. Un’altra guerra ma, a differenza del virus, per nulla inaspettata.

Nel decreto “liquidità” una delle varie risposte pulviscolari alla crisi di chi produce beni e ricchezza è stato l’aumento di alcune soglie del deposito temporaneo. Quasi a riconoscere la scarsa incisività a fini di tutela ambientale del rigore disciplinare di questo particolare deposito che si sostanzia, è bene ricordarlo, nello stoccagg[...]




— ti potrebbe interessare anche
right circularity

Blue Economy 3.0

Autore: Gunter Pauli

Womsh: da scarti di mela a ecopelle e pavimentazio

Autore: Circularity

icon circularity

Per leggere gli articoli completi è necessario essere registrati

Registrati