Articolo

Paola Ficco, “Avvocato - Giurista ambientale e Direttore della Rivista RIFIUTI

La fuga dei cervelli dall’Italia è un rischio serissimo (anche) per la gestione della transizione ecologica

Rivista Rifiuti n. 296

July, 2021

Negli ultimi 8 anni la fuga dei giovani laureati dall’Italia è aumentata del 41,8%. È questo il dato restituito dalla Corte dei Conti con un comunicato del 26 maggio 2021. È un dato drammatico che deve allarmare tutti. E invece, nel comune sentire, ci penserà qualcun altro anche perché le vacanze sono prossime e adesso va bene così. Un “adesso” che diventa “sempre”.
Anche se in Italia la quota dei giovani laureati è aumentata negli ultimi 10 anni, resta in ogni caso inferiore rispetto agli altri Paesi Ocse. Le ragioni sono indicate dalla Corte dei Conti nelle persistenti difficoltà di entrata nel mercato del lavoro perché in Italia il possesso della laurea non offre (come invece avviene in area Ocse) maggiori possibilità di impiego rispetto a quelle di chi ha un livello di istruzione inferiore. Quindi, le limitate prospettive occupazionali, con adeguata remunerazione, spingono sem[...]




— ti potrebbe interessare anche
right circularity

Lombardia, Strategia regionale per lo sviluppo sos

Autore: Francesco Petrucci, ReteAmbiente

SDG's al 2030: Alessandra Fornasiero e Camilla Col

Autore: Circularity

icon circularity

Per leggere gli articoli completi è necessario essere registrati

Registrati