x

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.OK

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy.Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa o continuando a navigare in altro modo.OK



« Back

Formulari, registri, nuovo Mud e post Sistri

Il consolidamento della disciplina in vista di formati elettronici e rimborso dei contributi. Durata (10:00 - 12:00)

Perché partecipare?
La corretta tenuta delle scritture ambientali è un elemento fondamentale della preparazione e qualificazione di tutti i soggetti che hanno a che fare con la gestione dei rifiuti. Da quasi vent’anni il sistema continua a fare riferimento a tre modelli di documentazione che tracciano l’intero percorso del rifiuto, dalla produzione iniziale fino al recupero o allo smaltimento finale: i Registri di carico e scarico, il Formulario di identificazione per il trasporto e il Modello unico di dichiarazione (Mud) di cui al nuovo Dpcm 24 dicembre 2018.
Inoltre, a partire dal 2009, a queste scritture è stato affiancato il SISTRI. Il Sistema di tracciamento telematico dei rifiuti che, dopo molte false partenze, è stato definitivamente abrogato a decorrere dal 1 gennaio 2019.
Con la transizione verso il Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti, individuato dal Dl 135/2018, convertito con modifiche, occorre individuare in dettaglio gli enti e le imprese obbligati ad aderire a tale procedura di rilevazione dei rifiuti prodotti, trasportati, intermediati, commercializzati e trattati.
Lo scenario resta, in ogni caso, delicato con riferimento anche a obblighi, esatte modalità operative di tenuta delle scritture ambientali, sanzioni, esenzioni, possibile rimborso di quanto versato, fino ai casi particolari come i centri di raccolta, il trasbordo o lo spurgo di pozzi neri.

immagini corsi
Data 29 Maggio 2020 Luogo WEBINAR ONLINE
Ora 10:00 am

Relatore: Daniele Bagon (Segretario Albo nazionale gestori ambientali – Sezione regionale Liguria)
Coordinamento scientifico: Paola Ficco


DESTINATARI:
Chi deve conoscere come funziona la tracciabilità in Italia?
Tutti coloro che producono rifiuti e coloro che si occupano di gestirli, tanto nella Pubblica Amministrazione che nelle aziende private: responsabili tecnici, operatori del Diritto, ingegneri, geologi, chimici, consulenti. E giovani laureati interessati ai meccanismi della economia circolare.

WEBINAR LIVE

Introduzione

  • La transizione verso il Registro e il Formulario Digitale e il Registro Elettronico, a che punto siamo;
  • l Registri di Carico e Scarico rifiuti: i soggetti obbligati, le esenzioni, i documenti sostitutivi del Registro, la particolare disciplina dei Raee


Il Formulario di Identificazione Rifiuti:

  • I soggetti obbligati, le esenzioni, da cosa è sostituito il formulario e cosa sostituisce il formulario
  • L’emissione del formulario e l’integrazione con il Registro di Carico e Scarico
  • Il modello di formulario semplificato per la microraccolta di rifiuti di metalli ferrosi e non ferrosi


Il regime semplificato per la tracciabilità dei Raee:

  • I Raee domestici e i Raee professionali
  • Il distributore, il trasportatore, l’installatore e il gestore del centro di assistenza tecnica
  • Il Centro di Raccolta, cos’è chi vi può accedere e gli obblighi del gestore


Il MUD 2020

  • Scadenza, sanzioni e struttura della Dichiarazione

APPROFONDIMENTI VIDEO

Disponibili ai partecipanti nell’area riservata del sito edapro.it dal 29 maggio al 12 giugno 2020

    I Modelli dei Registri

    • Vidimazione, compilazione, tempi di annotazione, luogo di tenuta
    • Casi particolari di compilazione, come gestire gli errori
    • Le sanzioni in dettaglio

    Il Modello del Formulario

    • Vidimazione, compilazione
    • Analisi dei casi particolari: attività manutentiva, assistenza sanitaria, manutenzione delle infrastrutture a rete, disostruzione fognature; peso in partenza e a destino, accettazione del formulario (immediata o differita), respingimento del carico
    • Le sanzioni in dettaglio

    Lo schedario Raee e il Documento di trasporto Raee

    • Le diverse modalità di compilazione
    • L’iscrizione all’Albo Gestori ambientali in cat. 3 bis, tutte le opportunità di questa semplificazione
    • Il Centro di Raccolta dei Rifiuti urbani, gli allegati IA e IB, il registro di carico e scarico rifiuti, i controlli che deve attuare il gestore sugli accessi

    MUD

    • I soggetti obbligati e quelli esentati dalla compilazione
    • La dichiarazione semplificata e quella ordinaria
    • Cenni sulla compilazione e sull’invio delle dichiarazioni

    Per ulteriori quesiti che derivano dallo studio dei materiali, i partecipanti potranno porre le loro domande (non più di una ciascuno) entro il 5 giugno e riceveranno le risposte attraverso un video registrato nell'area riservata del sito www.formazione.edapro.it

Quota di adesione euro 240,00 + iva, tot euro 292,80

Le quote comprendono: materiale di supporto, attestato di partecipazione.


SCONTI:
E' previsto lo sconto (€216,00 + IVA) per:
- iscrizioni multiple (più operatori della stessa struttura)
- abbonati alla rivista “Rifiuti – Bollettino di informazione normativa”
- abbonati al servizio “Rifiuti on-line”
- abbonati al servizio “Osservatorio di normativa ambientale”

Chiusura delle iscrizioni: Giovedì 28 Maggio 2020
dopo tale data l'iscrizione è possibile solo previo contatto telefonico con la Segreteria 0245487380 (numero diretto)

MODALITÀ DI ISCRIZIONE:
La quota di adesione deve essere versata all’atto dell’iscrizione.
L’iscrizione può essere effettuata anche:
prendendo contatti telefonici - linea diretta 02 45487380
inviando una e-mail: segreteria.formazione@edapro.it

Il Seminario sarà confermato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

DISDETTA:
Il diritto di recesso potrà essere esercitato fino a 7 giorni lavorativi (sabato compreso) prima della data del seminario e darà diritto al rimborso completo della quota di adesione. Oltre tale limite, e fino al giorno precedente il seminario, il partecipante potrà recedere riconoscendo a EdaPro un corrispettivo del 25% della quota di adesione. Dopo tale data, qualunque ulteriore rinuncia non darà diritto ad alcun rimborso.

Il recesso dovrà essere comunicato via e-mail alla Segreteria Organizzativa segreteria.formazione@edapro.it

È invece possibile sostituire in qualsiasi momento il partecipante al seminario, previa comunicazione del nuovo nominativo alla segreteria organizzativa.