News

Rifiuti di imballaggio, aumenta la produzione ma anche riciclo

Data 02/11/2022
Tipo Aggiornamento normativo
rivista rifiuti

Aumenta in Ue, tra il 2009 e il 2020, il volume totale di rifiuti di imballaggio prodotti per abitante, con carta e cartone in testa. Raggiunto però da molti Paesi l’obiettivo del 55% di rifiuti di imballaggio riciclati.

Questi i risultati pubblicati il 20 ottobre 2022 da Eurostat (l’Ufficio statistico dell’Unione europea) relativi al volume di rifiuti di imballaggio nell’Unione tra il 2009 e il 2020. I dati evidenziano, nel periodo di riferimento, un aumento della quantità di rifiuti di imballaggio di 13,3 milioni di tonnellate (+ 20,1%), con carta e cartone in testa, seguiti da plastica, vetro, legno e metallo. In aumento anche il volume di rifiuti di imballaggio prodotti per abitante, da 149,9 Kg del 2009 a 177,2 Kg nel 2020 (in Italia si è passati da 195,99 Kg di rifiuti prodotti pro capite del 2011 a 215,64 nel 2019).

Confermato l’aumento, tra il 2009 e 2020, anche del volume di recupero e riciclaggio dei rifiuti di imballaggio, rispettivamente del 25,2% e del 21,5%. Raggiunto da molti Paesi, Italia compresa, l’obiettivo del 55% in peso di rifiuti di imballaggio riciclato e del 60% di recuperato, in linea con le disposizioni di cui alla direttiva 94/62/Cee.

Per maggiori informazioni: “Eurostat — Dati sui rifiuti di imballaggio — 20 ottobre 2022”.

DOCUMENTI DI RIFERIMENTO

Gli imballaggi nel Codice ambientale, disposizioni di riferimento

Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 94/62/Ce

Imballaggi e rifiuti di imballaggio

Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2008/98/Ce

Direttiva relativa ai rifiuti – Abrogazione direttive 75/439/Cee, 91/689/Cee e 2006/12/Ce

Gestione dei rifiuti, le novità del “Pacchetto economia circolare” Ue

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale – Stralcio – Parte IV – Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

Adempimenti Rifiuti – Particolari tipologie di rifiuti – Imballaggi
Lo strumento di Reteambiente che guida all’adempimento degli obblighi ambientali

DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO
© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di ReteAmbiente Srl, Milano e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo.

Ti potrebbero interessare
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Raee, domande entro fine maggio per contributi economici sulla raccolta

I Comuni e le società che effettuano la raccolta di rifiuti elettrici ed elettronici per loro conto hanno tempo fino…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Ddl "Semplificazioni", rifiuti manutenzione verde pubblico/privato sono urbani

I rifiuti derivanti da attività di cura e manutenzione del paesaggio e del verde saranno assimilati per legge agli urbani,…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Tutela penale dell'ambiente, la direttiva Ue in rampa di lancio

Il 26 marzo 2024 il Consiglio Ue ha adottato formalmente la direttiva che amplia il numero di reati-presupposto per l'applicazione…

Leggi adesso arrow_right