L’economia circolare è un modello che mira all’utilizzo ridotto di materie prime, al riutilizzo dei materiali di scarto provenienti da processi produttivi, e alla riduzione degli sprechi. Il concetto di fine vita del prodotto lascia il posto a quello di trasformazione e riuso, in un circolo virtuoso.
Per raggiungere un modello virtuoso di business che apporti notevoli vantaggi economici alle aziende e giovi all’ambiente, è necessario ridefinire i processi produttivi e coinvolgere tutti gli attori (istituzioni, associazioni, enti, clienti, fornitori) per dare vita ad un ecosistema sostenibile nel lungo periodo.

 


Dicono di noi


Notizie sulla Circolarità

La nostra Newsletter, realizzata in collaborazione con la Redazione del nostro partner di progetto Edizioni Ambiente, vi aggiorna costantemente sulle tematiche piu' attuali del vasto panorama dell'economia circolare e sostenibile. Inoltre, al suo interno vi offriamo una sezione speciale interamente dedicata agli aggiornamenti normativi e una serie di collegamenti a link e documenti di interesse.




Eventi


Call4Circular Packaging

17/10/2021


E' pensando al re-design che nasce Call4Circular Packaging - The value of vegetal fibers, il progetto di circular open innovation realizzato dal Circular Economy Lab - iniziativa di Intesa Sanpaolo Innovation Center e Cariplo Factory - per Ecopack.

ApprofondisciSee more

Stati Generali green economy 2021

26/10/2021


“Dieci anni di green economy italiana: i risultati raggiunti e il ruolo strategico al 2030”

ApprofondisciSee more



Glossario di Circularity



SOSTENIBILITA’

Il concetto di sostenibilità può essere inteso come la capacità di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri. Questo concetto è alla base della definizione di sviluppo sostenibile e della relativa agenda. La sostenibilità ad oggi è concepita in un’ottica integrata di più componenti quali economia, ambiente e società.
The concept of sustainability can be understood as the ability to satisfy one's needs without compromise the ability of future generations to satisfy theirs. This concept underpins the definition of sustainable development and the related agenda. Sustainability today is conceived from an integrated perspective of several components such as economy, environment and society.

I Sustainable Developement Goals (SDGs) sono i 17 obiettivi contenuti nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, che dovranno essere raggiunti entro il 2030. Tali obiettivi interessano tutti gli aspetti della vita umana e del sistema nel quale viviamo. Per il loro raggiungimento non viene fatta alcuna distinzione tra paesi in via di sviluppo, in transizione e sviluppati, poiché tutti sono chiamati a contribuire allo sforzo necessario per la transizione proposta dall’Agenda 2030.
The circular economy can be defined as a system designed specifically to regenerate itself, characterized by the use of two main types of materials: biological, capable of being reintegrated into the biosphere; technical, destined to be revalued without entering the biosphere. This system is therefore designed to reuse materials in subsequent production cycles, with the aim of minimizing waste.



ECONOMIA CIRCOLARE

L’economia circolare può definirsi come un sistema pensato appositamente per rigenerarsi da solo, caratterizzandosi per l’impiego di due principali tipologie di materiali: biologici, in grado di essere reintegrati nella biosfera; tecnici, destinati ad essere rivalorizzati senza entrare nella biosfera. Tale sistema è dunque progettato per riutilizzare i materiali in successivi cicli produttivi, con l’obiettivo di ridurre al massimo gli sprechi.
The circular economy can be defined as a system designed specifically to regenerate itself, characterized by the use of two main types of materials: biological, capable of being reintegrated into the biosphere; technical, destined to be revalued without entering the biosphere. This system is therefore designed to reuse materials in subsequent production cycles, with the aim of minimizing waste.

Rappresenta l’attuale modello di produzione, il quale è basato su tre pilastri fondamentali: estrarre (take), produrre (make) e smaltire (dispose). Il sistema così delineato richiede l’accesso ad una grande quantità di materie prime ed energia, determinando ingenti pressioni ambientali.
It represents the current production model, which is based on three fundamental pillars: extract (take), produce (make) and dispose (dispose). The system thus outlined requires access to a large amount of raw materials and energy, causing enormous environmental pressures.



CERTIFICAZIONI

La norma definisce i requisiti che dovranno essere rispettati ai fini dell’ottenimento di una certificazione di prodotto o processo. A livello nazionale l’ente di normazione è rappresentato da UNI (Ente Italiano di Normazione), a cui spetta il compito di elaborare e pubblicare i documenti normativi volontari (norme UNI, specifiche tecniche, rapporti tecnici e prassi di riferimento) applicabili in tutti i settori industriali, commerciali e del terziario.
The standard defines the requirements that must be met in order to obtain a product or process certification. At national level, the standardization body is represented by UNI (Italian Standardization Body), which is responsible for preparing and publishing the voluntary regulatory documents (UNI standards, technical specifications, technical reports and reference practices) applicable in all industrial, commercial and tertiary sectors.

La certificazione è una procedura con cui una parte terza indipendente assicura che un prodotto, un servizio, un processo o una persona siano conformi ai requisiti specificati nella norma di riferimento.
Certification is a procedure by which an independent third party ensures that a product, service, process or person conforms to the requirements specified in the reference standard.



RIFIUTI

Per rifiuto si intende (secondo quanto previsto dalla normativa italiana all’articolo 183, comma 1, lettera a) del D.lgs. 152/06), "qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore abbia l’intenzione o l’obbligo di disfarsi".

GESTIONE DEI RIFIUTI
Per gestione si intende: la raccolta, il trasporto, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti, compresi il controllo di tali operazioni e gli interventi successivi alla chiusura dei siti di smaltimento, nonché le operazioni effettuate in qualità di commerciante o intermediario.
Refusal means (in accordance with the Italian legislation in Article 183, paragraph 1, letter a) of Legislative Decree 152/06), "any substance or object of which the holder has the intention or obligation to discard".

WASTE MANAGEMENT
By management we mean: the collection, transport, recovery and disposal of waste, including the control of these operations and the interventions following the closure of the disposal sites, as well as the operations carried out as a trader or intermediary.

Per recupero si intende qualsiasi operazione il cui principale risultato sia di permettere ai rifiuti di svolgere un ruolo utile, sostituendo altri materiali che sarebbero stati altrimenti utilizzati per assolvere una particolare funzione o di prepararli ad assolvere tale funzione, all’interno dell’impianto, dell’azienda o nell’economia in generale. Le diverse tipologie di operazioni di recupero sono riportate nell’allegato C alla parte quarta del D.lgs. 152/06
By recovery we mean any operation whose main result is to allow waste to play a useful role by replacing other materials that would otherwise have been used to fulfill a particular function or to prepare it to fulfill that function, inside the plant, the company or in the economy in general. The different types of recovery operations are listed in Annex C to the fourth part of the Legislative Decree 152/06