News

Packtin: packaging commestibile

di Circularity

Data 01/04/2020
Tipo Caso studio

Nome: Packtin
Settore: Agrifood, Plastica
Plus: Packaging commestibile e biodegradabile generato dal recupero di scarti industriali del settore alimentare
Caratteristiche: Estrazione di biopolimeri per la realizzazione di integratori, pellicole, gel, packaging biodegradabili e commestibili

 class=

Li abbiamo conosciuti ad Ecomondo 2019, la fiera di riferimento in Europa per l’innovazione industriale e tecnologica dell’economia circolare. Ci hanno colpito per il loro ambizioso obiettivo di voler “creare circolarità” su diversi livelli, reinserendo gli scarti di lavorazione industriale all’interno di processi produttivi. In questa nuova frontiera dell’industria alimentare, Packtin si fa strada nella produzione di un nuovo tipo di imballaggio, decisamente più ecologico rispetto alla plastica, che sfrutta le ultime tecnologie scientifiche sviluppate nel campo della trasformazione dei materiali e degli scarti alimentari.

Packtin, spin-off dell’Università di Modena e Reggio Emilia, nasce come progetto di economia circolare per realizzare soluzioni realmente sostenibili ed innovative.
In particolare, si concentra sui processi industriali della filiera agroalimentare, recuperando per esempio bucce di arancia, mela, pomodoro, polpa di barbabietola, da cui estrae biopolimeri per la realizzazione di integratori, pellicole, gel, oltre che packaging biodegradabili e commestibili.

 class=

Packtin è l’esempio perfetto dell’applicazione dei principi dell’Economia Circolare su più livelli. Da un lato supportando la circolarità della filiera, valorizzando sottoprodotti che altrimenti verrebbero smaltiti in discarica o trasformati in biogas in impianti biodigestori. Dall’altro, promuovendo la circolarità di prodotto, per cui la maggior parte delle frazioni estratte dai sottoprodotti, vengono riutilizzate in diversi mercati di applicazione. In aggiunta, l’azienda sta sviluppando prototipi di macchinari innovativi che limitino l’attuale utilizzo di solventi, che puntino al risparmio energetico e che consentano il recupero e riutilizzo delle acque di lavorazione e dei solventi stessi.

L’obiettivo finale è senza dubbio supportare le aziende attive nel settore agroalimentare nel diventare più sostenibili e nell’integrare i principi dell’economia circolare nel proprio modello di business.

«Sono almeno tre le sfide a cui il metodo che abbiamo messo a punto risponde in termini positivi: la riduzione dello spreco alimentare; il risparmio di materia e di energia nel processo di smaltimento del packaging; l’avvio di un circolo virtuoso in cui i materiali impiegati sono di origine organica.»

 class=

I VANTAGGI

I prodotti realizzati da Packtin proteggono gli alimenti in modo naturale, allungandone la conservazione e generando tre principali effetti positivi. Innanzi tutto, il loro utilizzo diminuisce la percentuale di scarti e sottoprodotti provenienti dalla filiera agroalimentare: basti pensare agli scarti di lavorazione di frutta e verdura per produrre succhi o cibi pronti. Invece di essere buttati, possono essere recuperati e diventare funzionali all’estrazione di fibre, cellulosa e composti bio-attivi, fondamentali per dare vita ad un packaging naturale.
Inoltre, l’utilizzo di film plastici biodegradabili ha il grande potenziale di poter ridurre l’utilizzo di imballaggi plastici monouso, realizzati mediante l’utilizzo di fonti fossili. Ridurre i quantitativi di imballaggi in plastica è fondamentale per diversi motivi: da un lato sono prodotti usa e getta che aumentano il volume di plastica da dover smaltire, e che solo in minima parte vengono riciclati; dall’altro impiegano più di 100 anni a decomporsi e, disintegrandosi nelle cosiddette “microplastiche”, mettono a repentaglio la salvaguardia degli oceani e di conseguenza, dei nostri alimenti.
I prodotti edibili di Packtin garantiscono inoltre la sicurezza degli alimenti e la loro conservazione, estendono la shelf-life (ovvero la “vita sullo scaffale”) anche di cibi altamente deperibili e aprendo così nuove interessanti prospettive per l’esportazione dei prodotti alimentari.

«La riduzione dell’impatto ambientale, la conservazione degli alimenti e della loro qualità e il rispetto delle normative: il sistema del confezionamento oggi deve rispondere a queste fondamentali esigenze. Il nostro impegno è rivolto su questi fronti con un’attività di ricerca e sperimentazione costante.»

I PRODOTTI DI PACKTIN

Packtin ha sviluppato prodotti per svariate applicazioni alimentari, pensate inizialmente per trovare applicazione in ambito industriale, per poi estendersi anche all’impiego domestico:

 class=


BIO PACK
E’ una pellicola organica estendibile fino al 50% del suo volume e realizzata con fibre provenienti da differenti scarti alimentari. La produzione del film è inoltre a zero impatto ambientale.

 class=

LONG RIPE
Un coating naturale da utilizzare dopo la raccolta di frutta e verdura. La doppia azione protettiva delle sue fibre rallenta la maturazione dei prodotti e ostacola la produzione di muffe e marciume. Il prodotto, in fase di brevettazione, si è rivelato particolarmente efficace con i pomodori.

 class=


SCHELL PEC
Un rivestimento di origine organica che aumenta la sicurezza dei cibi. Particolarmente indicata contro la contaminazione della salmonella e altri agenti patogeni.

 class=


FRUTTI FRESH
Rivestimento naturale commestibile e completamente invisibile, pensato per bloccare l’ossidazione della frutta “ready-to-eat”, venduta già tagliata e pronta all’uso. Questo rivestimento permette di conservare il frutto mantenendo intatti il sapore e la consistenza fino a tre giorni dopo il taglio.

 class=

PRESERVATIVE – GEL EDIBILE
Formulazioni specifiche per carni macinate che ne estendono la shelf-life e contribuiscono a mantenere intatte le loro proprietà organolettiche. Prodotto in fase di brevettazione sia per i Paesi dell’UE (garantendo una conservazione del prodotto fino a 30 giorni a 4°), che per Paesi al di fuori dell’UE (garantendone la conservazione fino a 40 giorni a 4°).

 class=



FOOD INDUSTRY PLANET SANITIZER
Disinfettante naturale brevettato, efficace contro muffa, batteri e virus. Ideale per la santificazione degli impianti industriali.


DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO
©Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di Circularity Srl – Società Benefit e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo. 

Ti potrebbero interessare
Rame
Rame: come si ricicla e quanto vale

Il recupero del rame, metallo infinitamente riciclabile, può contribuire a coprire, in parte, il fabbisogno globale futuro e a costruire…

Leggi adesso arrow_right
riciclo della plastica
Dal riciclo della plastica ai sottoprodotti. Il caso di Clearchem.

CLEARCHEM fornisce servizi che aiutano a ridurre la produzione di nuovo materiale plastico di origine fossile, favorendo il riutilizzo e…

Leggi adesso arrow_right
mozziconi di sigaretta
Da mozziconi di sigaretta a occhiali e ombrelli: la storia di Re-cig.

Esistono aziende internazionali che attuano processi di riciclaggio, raccogliendo mozziconi di sigarette, riciclando l'acetato di cellulosa e ottenendo nuovi prodotti…

Leggi adesso arrow_right