News

Riparazione, diritto dei consumatori al rush finale

di Francesco Petrucci

Data 04/06/2024
Tipo Aggiornamento normativo
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente

Con il via libera definitivo del Consiglio Ue del 30 maggio 2024 che arriva dopo quello del Parlamento, si è chiuso l’iter di approvazione della direttiva sul diritto dei consumatori alla riparazione dei prodotti.

Il provvedimento, pronto per la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale, introduce — insieme alla direttiva sulla garanzia dei beni di consumo 2019/771/Ue (recepita col Dlgs 170/2021) che viene all’uopo modificata -disposizioni e obblighi per i produttori di beni che consentiranno ai consumatori di rendere la riparazione dei prodotti più interessante e conveniente di un nuovo acquisto o della sostituzione.

I produttori saranno tenuti a riparare i prodotti che sono tecnicamente riparabili ai sensi della normativa dell’Unione, attualmente quelli coperti dalle disposizioni sull’ecodesign, il cui numero potrà essere aumentato dalla Commissione Ue in futuro. L’obbligo è escluso se la riparazione è impossibile. La riparazione è gratuita o fornita dietro un prezzo ragionevole. I fabbricanti non posso rifiutarsi di riparare i beni soggetti all’obbligo per il solo fatto che c’è già stata una precedente riparazione. Il consumatore si potrà rivolgere a chiunque per il lavoro.

Ti potrebbero interessare
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Riparazione, diritto dei consumatori al rush finale

Con il via libera definitivo del Consiglio Ue del 30 maggio 2024 che arriva dopo quello del Parlamento, si è…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Veicoli fuori uso, chiarimenti su nuovo registro unico telematico

Il Ministero delle Infrastrutture ha diramato istruzioni operative per l'utilizzo del Registro unico telematico dei veicoli fuori uso (Rvfu) obbligatorio…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Tassa rifiuti, calcolo per ambito territoriale

La copertura dei costi del servizio di gestione rifiuti tramite la tassa rifiuti (Tari) va calcolata a livello di Ambito…

Leggi adesso arrow_right