News

Agenzia Ue ambiente, rapporto su qualità aria

di Maria Letizia Signorini

Data 13/04/2022
Tipo Aggiornamento normativo

Lo studio dell’Agenzia europea per l’ambiente, ha presentato gli ultimi dati ufficiali per il 2020, oltre ai dati provvisori per il 2021, relativamente al rapporto su qualità aria e alle concentrazioni dei principali inquinanti atmosferici misurati in 37 Paesi europei (i 27 Paesi Ue più altri 10 Paesi non appartenenti all’Ue). L’analisi si concentra sugli inquinanti più dannosi per la salute umana, tra cui il particolato (PM2,5, PM10), il biossido di azoto (NO2), l’ozono (O3) e il benzo[a]pirene, e valuta le concentrazioni rispetto agli standard di qualità dell’aria dell’Ue e delle linee guida dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) aggiornate al 2021. I dati rilevano che in Europa centro-orientale e in Italia sono state registrate le più alte concentrazioni di particolato e benzo[a]pirene (un cancerogeno), dovute principalmente alla combustione di combustibili solidi, come carbone e legno, per il riscaldamento domestico e all’uso di combustibili fossili nella produzione industriale.

La lotta all’inquinamento atmosferico rientra nell’ambito del Piano d’azione per l'”inquinamento zero” del Green Deal europeo in cui è prevista una revisione delle direttive sulla qualità dell’aria ambiente. Parallelamente sono previsti requisiti più severi per contrastare l’inquinamento atmosferico alla fonte, come quello proveniente da agricoltura, industria, trasporti, edifici e approvvigionamento energetico.

Per maggiori informazioniRapporto Aea sulla qualità dell’aria 2022

documenti di riferimento

Comunicazione Commissione Ue 11 dicembre 2019
Il Green Deal europeo

Green Deal, Next generation, Recovery fund: il punto sulle norme Ue

Comunicazione Commissione Ue 12 maggio 2021
Percorso verso un pianeta sano per tutti – Piano d’azione dell’Ue: “Verso inquinamento zero per aria, acqua e suolo”

DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO
© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di ReteAmbiente Srl, Milano e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo.

Ti potrebbero interessare
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Acque reflue urbane, intesa Ue su revisone disciplina

Il Parlamento europeo e il Consiglio Ue hanno raggiunto un accordo politico provvisorio sulla proposta di direttiva che estende gli…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Carbonio alle frontiere, slitta termine dichiarazione

Ci sono 30 giorni in più per presentare la dichiarazione delle merci importate soggette al meccanismo di adeguamento del carbonio…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Riparazione prodotti e riduzione rifiuti: c'è l'accordo Ue

Parlamento europeo e Consiglio Ue hanno raggiunto, in base a quanto comunicano le istituzioni il 2 febbraio 2024, un accordo…

Leggi adesso arrow_right