News

Ddl “Concorrenza 2021”, ok definitivo del Parlamento

di Alessandro Geremei

Data 24/08/2022
Tipo Aggiornamento normativo
rivista rifiuti

La nuova legge annuale per il mercato e la concorrenza delega il Governo al riordino dei servizi pubblici locali – rifiuti in primis – e modifica la disciplina sulla scelta pubblico/privato per gli “ex assimilati” agli urbani, che ora vincola per 2 anni invece di 5.

Il provvedimento (atto Senato n. 2469-b), approvato in via definitiva dalla Camera dei Deputati il 2 agosto 2022, contiene due importanti previsioni in tema di rifiuti: da un lato delega il Governo a riordinare i servizi pubblici locali di rilevanza economica, con particolare riferimento al settore dei rifiuti e alla gestione del servizio idrico; dall’altro revisiona la disciplina in materia di scelta tra pubblico e privato per i rifiuti “ex assimilati” agli urbani (articolo 238, comma 10, Dlgs 152/2006), tagliando il termine di validità della scelta stessa (da 5 anni a 2 anni) con contemporanea esclusione della possibilità di rientro “anticipato” nel servizio pubblico.

Tra le altre novità “verdi” introdotte durante il precedente passaggio del Ddl alla Camera dei Deputati, si segnalano le deleghe al Governo per la semplificazione in materia di fonti energetiche rinnovabili e l’ampliamento delle categorie escluse dall’autorizzazione paesaggistica.

Il Ddl modifica inoltre la disciplina per l’assegnazione delle concessioni di grande derivazione idroelettrica e interviene in materia di concessioni demaniali marittime e portuali.

Documenti di riferimento

Legge 5 agosto 2022, n. 118

Legge annuale per il mercato e la concorrenza 2021 – Stralcio – Misure in materia di rifiuti, concessioni demaniali, energie rinnovabili, servizi pubblici locali

“Legge Concorrenza 2021”, le disposizioni ambientali

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale – Stralcio – Parte IV – Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

Affidamento servizi pubblici locali ed ambiente, il quadro normativo

DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO
© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di ReteAmbiente Srl, Milano e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo.

Ti potrebbero interessare
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Raee, domande entro fine maggio per contributi economici sulla raccolta

I Comuni e le società che effettuano la raccolta di rifiuti elettrici ed elettronici per loro conto hanno tempo fino…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Ddl "Semplificazioni", rifiuti manutenzione verde pubblico/privato sono urbani

I rifiuti derivanti da attività di cura e manutenzione del paesaggio e del verde saranno assimilati per legge agli urbani,…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Tutela penale dell'ambiente, la direttiva Ue in rampa di lancio

Il 26 marzo 2024 il Consiglio Ue ha adottato formalmente la direttiva che amplia il numero di reati-presupposto per l'applicazione…

Leggi adesso arrow_right