News

Ricerca e sviluppo “circolari”, dal 17/11/2022 via alle domande

di Francesco Petrucci

Data 05/09/2022
Tipo Aggiornamento normativo
rivista rifiuti

Al via dal 17 novembre 2022 le domande per progetti di ricerca e sviluppo “low carbon” e di riduzione della plastica secondo le regole fissate dal decreto 23 agosto 2022 (Green new deal italiano).

Il provvedimento, in attuazione delle disposizioni del Dm 1° dicembre 2021, finanzia la ricerca industriale, lo sviluppo sperimentale, nonché l’industrializzazione dei risultati della ricerca e sviluppo coerenti con gli obiettivi della decarbonizzazione dell’economia, dell’economia circolare, della riduzione dell’uso della plastica con sostituzione della plastica con materiali alternativi, della rigenerazione urbana. Le attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale devono essere finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento degli stessi, mentre l’industrializzazione (cui accedono solo le Pmi) devono essere altamente innovativi e sostenibili e volti a diversificare la produzione o trasformare radicalmente il processo produttivo dell’azienda.

L’agevolazione è concessa nella forma del finanziamento agevolato (budget 600 milioni di euro) o del contributo a fondo perduto (budget 150 milioni di euro) e le imprese possono accedere con procedura a sportello o procedura negoziale per i progetti più grossi. Il decreto direttoriale 23 agosto 2022 in parola definisce le modalità di presentazione delle domande e approva la relativa documentazione. Dal 4 novembre 2022 si potrà precompilare la domanda che potrà essere inviata dal 17 novembre 2022.

Documenti di riferimento

Dm Sviluppo economico 1 dicembre 2021

Contributi per programmi e iniziative destinatari del Fondo per la crescita sostenibile finalizzati alla transizione ecologica e circolare negli ambiti del “Green New Deal italiano”

Decreto direttoriale MinSviluppo economico 23 agosto 2022

Termini e modalità di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni per progetti di ricerca, sviluppo e innovazione per la transizione ecologica e circolare negli ambiti del Green new deal italiano, previste dal Dm 1° dicembre 2021

SPECIALE Economia Circolare e Pnrr

Una monografia dedicata alle norme unionali e nazionali in materia di economia circolare, quale modello economico nel quale i residui derivanti dalle attività di produzione e consumo sono reintegrati nel ciclo produttivo secondo una logica di piena rigenerazione delle risorse al fine di ridurre l’impatto umano sull’ambiente

DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO
© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di ReteAmbiente Srl, Milano e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo.

Ti potrebbero interessare
rivista rifiuti
Rifiuti alimentari, Eurostat: 127Kg a testa nel 2020

Durante il primo anno pandemico, il 2020, nell'Unione europea sono stati prodotti 127 kg pro capite di rifiuti alimentari, con lo spreco "domestico", afferma Eurostat,…

Leggi adesso arrow_right
rivista rifiuti
Rifiuti di imballaggio, aumenta la produzione ma anche riciclo

Aumenta in Ue, tra il 2009 e il 2020, il volume totale di rifiuti di imballaggio prodotti per abitante, con carta…

Leggi adesso arrow_right
rivista rifiuti
Elettrosmog, "veto" comunale su radiocomunicazione è illegittimo

I Comuni non possono prescrivere "limiti" alla localizzazione degli impianti di radiocomunicazione che rendano di fatto impossibile una copertura soddisfacente dei servizi…

Leggi adesso arrow_right