News

Agg. Norm. 4 Agosto 2019

di Redazione Rete Ambiente

Data 25/07/2019

La decisione 1 luglio 2019, n. 2019/1134/Ue ai sensi del regolamento Ecolabel 66/2010/Ce in particolare ha modificato le decisioni 2009/300/Ce 2015/2099/Ue, la prima relativa ai criteri ecologici per il rilascio del marchio Ecolabel Ue per i televisori la seconda relativa ai criteri per l’assegnazione del marchio Ecolabel ai prodotti denominati “substrati di coltivazione, ammendanti e pacciame”.

Per quanto riguarda i televisori gli attuali criteri Ecolabel Ue, in scadenza al 31 dicembre 2019, sono prorogati fino al 31 dicembre 2020 in attesa dell’adozione delle nuove specifiche proposte per l’etichettatura energetica e la progettazione ecocompatibile, comprese le proposte di ulteriori specifiche a sostegno della direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) e di più ampi obiettivi in materia di economia circolare. Per quanto riguarda i prodotti “substrati di coltivazione, ammendanti e pacciame” gli attuali criteri Ecolabel che scadranno il 18 novembre 2019 sono prorogati al 30 giugno 2022 dato che la Commissione ha giudicato pertinenza e adeguati gli attuali criteri ecologici.

Ti potrebbero interessare
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Riciclo plastica, novità in arrivo nel Ddl Bilancio 2023

Secondo quanto previsto dallo schema di Ddl di Bilancio 2023 al vaglio delle competenti Istituzioni, sono in arrivo incentivi per…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Qualità dell'aria, lontani dagli obiettivi 2030

Anche gli ecosistemi subiscono i danni da inquinamento, con livelli dannosi di azoto rilevati nel 75% degli ambienti Ue, dati…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Schema di regolamento Ue, tutti gli imballaggi riciclabili entro 2030

Un aggiornamento della normativa Ue sugli imballaggi nel segno del riciclo di qualità entro il 2030 è quello oggetto della…

Leggi adesso arrow_right