News

Agg. Norm. 5 Settembre 2019

di Redazione Rete Ambiente

Data 27/09/2019

La Lr Marche 1 agosto 2019, n. 27 (“Norme per la riduzione dei rifiuti derivanti dai prodotti realizzati in plastica“), in particolare, vieta a Regione/Province/Comuni (e soggetti partecipati), strutture sanitarie e istituti di educazione l’utilizzo di nove categorie di prodotti di plastica monouso (bastoncini cotonati, cannucce, posate, contenitori per alimenti e tazze per bevande in polistirene espanso, ecc..), concedendo tempo fino al 31 marzo 2020 per utilizzare le scorte. Le modalità attuative dell’operazione dovranno essere definite entro il 21 novembre 2019. A regime, le infrazioni saranno punite con sanzioni amministrative pecuniarie fino a 1.500 euro.

Il divieto vale anche per gli organizzatori di eventi patrocinati dalla Regione, per tutti coloro che svolgono “attività economiche” nelle aree demaniali marittime nonché, in generale, per chiunque si trovi “nelle spiagge del litorale marchigiano (sanzione massima: 300 euro).

Per altri prodotti di plastica monouso (tazze e contenitori per alimenti monouso in plastica differente dal polistirene espanso), la Lr 27/2019 prevede, invece, l’introduzione di misure finalizzate alla riduzione del consumo, come quelle tese a promuovere la ricerca di prodotti “sostitutivi” biodegradabili e compostabili.

Documenti di riferimento

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152
Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2019/904/Ue
Lr Marche 1 agosto 2019, n. 27

Ti potrebbero interessare
circularity e aworld
Circularity e AWorld insieme per promuovere azioni concrete per la sostenibilità

Come Società Benefit, Circularity e AWorld uniscono le forze per promuovere la sostenibilità e supportare le imprese e i loro…

Leggi adesso arrow_right
sigarette elettroniche
Sigarette elettroniche usa e getta, l'antitesi della sostenibilità

Le sigarette "PUFF" contengono batterie al litio ma non vengono smaltite tra i RAEE: l'antitesi della sostenibilità.

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Batterie & rifiuti, nuova disciplina Ue "self executing"

Operativo a partire dal 18/2/2024 il regolamento Ue recante le nuove regole per l'immissione sul mercato delle batterie e la…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Sfalci e potature, sottoprodotti "con difficoltà"

Il residuo da manutenzione del verde "ornamentale" di giardini e parchi, secondo il MinAmbiente, non è escluso dalla disciplina in…

Leggi adesso arrow_right