News

Batterie & rifiuti, nuova disciplina Ue “self executing”

di Irene Manca

Data 04/09/2023
Tipo Aggiornamento normativo
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente

Operativo a partire dal 18/2/2024 il regolamento Ue recante le nuove regole per l’immissione sul mercato delle batterie e la gestione dei relativi rifiuti.

Il regolamento 2023/1542/Ue, che entra in vigore il 17 agosto 2023, si applica negli Stati membri senza bisogno di recepimento a decorrere dal febbraio 2024, salvi i diversi termini previsti dall’articolo 96 per specifiche disposizioni. Scattano dal 18 agosto 2025 le norme del regolamento che disciplinano la gestione dei rifiuti di batterie, compresa la disposizione sulla responsabilità estesa del produttore.

Sempre dal 18 agosto 2025 scatta l’abrogazione della direttiva 2006/66/Ce, che attualmente contiene la disciplina sulle batterie e sui relativi rifiuti, ad eccezione di singole disposizioni che continueranno ad applicarsi anche oltre tale termine.

Ricordiamo che il nuovo regolamento prevede i requisiti in materia di sicurezza, sostenibilità, etichettatura ed informazione per l’immissione sul mercato delle batterie, fissa ambiziosi obiettivi di raccolta dei rifiuti di batterie portatili (63% entro la fine del 2027 e 73% entro la fine del 2030) e introduce un obiettivo di raccolta dei rifiuti di batterie per mezzi di trasporto leggeri (51% entro la fine del 2028 e il 61% entro la fine del 2031).

Ti potrebbero interessare
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Acque reflue urbane, intesa Ue su revisone disciplina

Il Parlamento europeo e il Consiglio Ue hanno raggiunto un accordo politico provvisorio sulla proposta di direttiva che estende gli…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Carbonio alle frontiere, slitta termine dichiarazione

Ci sono 30 giorni in più per presentare la dichiarazione delle merci importate soggette al meccanismo di adeguamento del carbonio…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Riparazione prodotti e riduzione rifiuti: c'è l'accordo Ue

Parlamento europeo e Consiglio Ue hanno raggiunto, in base a quanto comunicano le istituzioni il 2 febbraio 2024, un accordo…

Leggi adesso arrow_right