News

Eco-banche, requisiti per accedere ad agevolazioni previste

di Redazione normativa Reteambiente

Data 07/11/2019
Tipo Aggiornamento normativo

Lo schema di Dm si conforma a quanto disposto dall’articolo 111-bis, Dlgs 385/1993 (Tub), che in materia di agevolazioni prevede l’esclusione dal reddito imponibile degli operatori bancari di finanza etica e sostenibile una quota pari al 75 per cento delle somme destinate a incremento del capitale proprio. Agli operatori è richiesto di adeguarsi ad alcuni criteri, tra cui la concessione di finanziamenti solo dopo positiva valutazione dell’impatto socio-ambientale, secondo standard di rating etico internazionalmente riconosciuti; oltre l’adozione di un sistema di governo societario e un modello organizzativo che avvenga nel rispetto di precise disposizioni sull’esercizio del diritto di voto.

Non sono ritenuti conformi a standard di rating etico internazionalmente riconosciuti i finanziamenti a favore di persone giuridiche che, nell’ambito della propria attività, consumano energia esclusivamente da fonti non rinnovabili; o di coloro che operano, anche indirettamente, nella produzione o scambio di beni o servizi il cui normale utilizzo viola i diritti umani o che sono ritenuti responsabili di gravi e sistematiche violazioni di diritti umani e dei diritti individuali in situazioni di conflitto o per gravi danni ambientali.


Documenti di riferimento:

Schema di Dm Economia recante disposizioni in materia di “Finanza etica e sostenibile” Disposizioni in materia di Finanza etica e sostenibile – Articolo 111-bis, Dlgs 385/1993


DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO

© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di Edizioni Ambiente Srl, Milano e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo. 

Ti potrebbero interessare
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Acque reflue urbane, intesa Ue su revisone disciplina

Il Parlamento europeo e il Consiglio Ue hanno raggiunto un accordo politico provvisorio sulla proposta di direttiva che estende gli…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Carbonio alle frontiere, slitta termine dichiarazione

Ci sono 30 giorni in più per presentare la dichiarazione delle merci importate soggette al meccanismo di adeguamento del carbonio…

Leggi adesso arrow_right
Osservatprio Normativa Ambientale - ReteAmbiente
Riparazione prodotti e riduzione rifiuti: c'è l'accordo Ue

Parlamento europeo e Consiglio Ue hanno raggiunto, in base a quanto comunicano le istituzioni il 2 febbraio 2024, un accordo…

Leggi adesso arrow_right