News

Conai, parte sperimentazione per imballaggi poliaccoppiati carta

di Francesco Petrucci, ReteAmbiente

Data 10/10/2020
Tipo Aggiornamento normativo

Sono previste infatti quattro nuove categorie di imballaggi poliaccoppiati. Lo comunica Conai, informando che il periodo sperimentale durerà 12 mesi con la nuova modulistica dichiarativa a parità di contributi ambientali (55 €/tonn.) ma con una netta distinzione – a livello di dichiarazione — delle tipologie di imballaggi che saranno oggetto di diversificazione. Queste nuove quattro categorie di imballaggi poliaccoppiati a prevalenza carta diversificati in base alla percentuale in peso della componente carta (da < 60% fino a > 95%). Si tratta di imballaggi poliaccoppiati diversi dai Cpl (che sono gli imballaggi costituiti in modo strutturale da due o più materiali non separabili manualmente, in cui il materiale prevalente in termini di peso è la carta e il peso del materiale non cellulosico è comunque superiore al 5% del peso complessivo dell’imballaggio).

I nuovi valori extra del Contributo ambientale entreranno quindi a regime non prima di ottobre 2021 e saranno resi noti da Conai con almeno 6 mesi di anticipo rispetto all’entrata in vigore. Gli stessi “extra” riguarderanno solo le categorie di poliaccoppiati con una componente carta inferiore all’80%.


Documenti di riferimento:
Dlgs 3 aprile 2006, n. 152
Norme in materia ambientale – Stralcio – Parte IV – Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

La gestione dei rifiuti di imballaggio nel Codice ambientale (Dlgs 152/2006)

Ti potrebbero interessare
rivista rifiuti
Rifiuti alimentari, Eurostat: 127Kg a testa nel 2020

Durante il primo anno pandemico, il 2020, nell'Unione europea sono stati prodotti 127 kg pro capite di rifiuti alimentari, con lo spreco "domestico", afferma Eurostat,…

Leggi adesso arrow_right
rivista rifiuti
Rifiuti di imballaggio, aumenta la produzione ma anche riciclo

Aumenta in Ue, tra il 2009 e il 2020, il volume totale di rifiuti di imballaggio prodotti per abitante, con carta…

Leggi adesso arrow_right
rivista rifiuti
Elettrosmog, "veto" comunale su radiocomunicazione è illegittimo

I Comuni non possono prescrivere "limiti" alla localizzazione degli impianti di radiocomunicazione che rendano di fatto impossibile una copertura soddisfacente dei servizi…

Leggi adesso arrow_right