News

Incentivi economia circolare: piano transizione 4.0, le regole

di Francesco Petrucci, ReteAmbiente

Data 29/07/2020
Tipo Aggiornamento normativo

Per gli incentivi economia circolare, il Dm 26 maggio 2020 in attuazione dell’articolo 1, commi 198 e seguenti della legge 27 dicembre 2019, n. 160 ha dettato le regole operative per gli incentivi per progetti di ricerca e sviluppo per la transizione digitale delle imprese, anche nell’ambito dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale.

Nel limite del budget di 1,5 milioni di euro sono finanziate le innovazioni tecnologiche finalizzate al raggiungimento di obiettivi di transizione ecologica come ad esempio l’ecodesign di prodotti sostenibili che durino più a lungo e siano concepiti per essere riutilizzati, riparati o aggiornati o sottoposti a riciclo di elevata qualità.

Finanziata anche l’introduzione di modelli c.d. simbiosi industriale, caratterizzati da rapporti di interdipendenza funzionale in relazione alle risorse materiali ed energetiche (ad es. sottoprodotti, rifiuti, energia termica di scarto, ciclo integrato delle acque), nonché soluzioni tecnologiche di recupero atte ad ottenere materie prime seconde di alta qualità da prodotti post-uso e tecnologie e processi di disassemblaggio e/o remanufacturing intelligenti per rigenerare e aggiornare le funzioni da componenti post-uso, in modo da prolungare il ciclo di utilizzo del componente con soluzioni a ridotto impatto ambientale.

VAI AL PDF DEL MISE SUL PIANO DI TRANSIZIONE 4.0

Ti potrebbero interessare
rivista rifiuti
Rifiuti alimentari, Eurostat: 127Kg a testa nel 2020

Durante il primo anno pandemico, il 2020, nell'Unione europea sono stati prodotti 127 kg pro capite di rifiuti alimentari, con lo spreco "domestico", afferma Eurostat,…

Leggi adesso arrow_right
rivista rifiuti
Rifiuti di imballaggio, aumenta la produzione ma anche riciclo

Aumenta in Ue, tra il 2009 e il 2020, il volume totale di rifiuti di imballaggio prodotti per abitante, con carta…

Leggi adesso arrow_right
rivista rifiuti
Elettrosmog, "veto" comunale su radiocomunicazione è illegittimo

I Comuni non possono prescrivere "limiti" alla localizzazione degli impianti di radiocomunicazione che rendano di fatto impossibile una copertura soddisfacente dei servizi…

Leggi adesso arrow_right