News

Servizio idrico, nei costi anche le “acque bianche”

di Francesco Petrucci

Data 14/03/2022
Tipo Aggiornamento normativo

Lo ha deciso il Tar Lombardia nella sentenza 24 febbraio 2022, n. 461 che ha respinto le doglianze di un gestore del servizio idrico integrato in relazione alla regolamentazione disposta dall’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (Arera) con deliberazione 27 dicembre 2013 643/2013/R/IDR che prevedeva l’inclusione delle acque “bianche” (raccolta e allontanamento delle acque meteoriche e drenaggio urbano). Il quadro regolatorio si inserisce nel quadro normativo che include nel Servizio idrico integrato anche i servizi di fognatura e depurazione delle acque reflue, senza circoscrivere la natura delle acque reflue (articolo 141, Dlgs 152/2006). In aggiunta la nozione di acque reflue urbane ex articolo 74, Dlgs 152/2006 include nelle acque reflue domestiche anche quelle meteoriche di dilavamento convogliate in reti fognarie, anche separate, e provenienti da agglomerato.

Da un lato i Giudici precisano che la disposizione dell’Authority non incide sulle convenzioni di gestione in corso che abbiano espressamente escluso la gestione delle “fognature bianche” dall’oggetto dell’affidamento. Dall’altro se la rete di fognatura già raccoglie nella stessa canalizzazione sia le acque reflue di insediamenti civili o produttivi, sia quelle di origine pluviale (nella rete fognaria a sistema separato, esistono due distinte canalizzazioni, per le acque bianche e nere), non essendo possibile quantificare i volumi di acqua che affluiscono alle reti fognarie dai diversi punti di immissione, e quindi disaggregare i relativi costi, risponde a canoni di razionalità economica che le tariffe coprano anche i costi derivanti dalla raccolta e dal trattamento delle acque bianche.

Documenti di riferimento

Sentenza Tar Lombardia 24 febbraio 2022, n. 461
Acque – Servizio idrico integrato ex articolo 141, Dlgs 152/2006 – Inclusione nel Servizio idrico anche dei servizi di fognatura e depurazione delle acque reflue comprensive delle acque meteoriche ex articolo 74, Dlgs 152/2006 – Tariffa del servizio idrico ex articolo 154, Dlgs 152/2006 – Metodo tariffario – Deliberazione Arera 27 dicembre 2013 643/2013/R/IDR – Inclusione nei costi anche quelli di gestione delle acque bianche (meteoriche e di drenaggio urbano) – Legittimità – Sussistenza – Condizioni – Rete di fognatura che raccoglie nella stessa canalizzazione sia le acque reflue di insediamenti civili o produttivi, sia quelle di origine pluviale

Affidamento servizi pubblici locali ed ambiente, il quadro normativo


Dlgs 3 aprile 2006, n. 152
Norme in materia ambientale – Stralcio – Parte III – Norme in materia di difesa del suolo e lotta alla desertificazione, di tutela delle acque dall’inquinamento e di gestione delle risorse idriche

Adempimenti Acque – Scarichi – Acque di dilavamento
Lo strumento dell’Osservatorio di Reteambiente che guida all’applicazione della normativa

© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di ReteAmbiente Srl, Milano e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo.

Ti potrebbero interessare
Lombardia, Regione finanzia Comuni su discariche abusive

La Regione Lombardia finanzierà i progetti dei Comuni intervenuti in via sostitutiva al posto del soggetto inadempiente condannato per il reato di discarica abusiva.

Leggi adesso arrow_right
Ricerca e sviluppo "circolari", dal 17/11/2022 via alle domande

Al via dal 17 novembre 2022 le domande per progetti di ricerca e sviluppo "low carbon" e di riduzione della plastica secondo le regole fissate dal decreto 23…

Leggi adesso arrow_right
Appalto manutenzione verde, no a iscrizione Albo gestori ambientali

È legittimo il bando di gara per l'affidamento della manutenzione del verde non prevede come requisito di partecipazione l'iscrizione all'Albo gestori ambientali.

Leggi adesso arrow_right