News

Toscana, linee guida per sottoprodotti tessili

di Redazione Normativa Reteambiente

Data 31/01/2020
Tipo Aggiornamento normativo

Per i sottoprodotti tessili arrivano le linee guida, adottate con deliberazione della Giunta della Regione Toscana 13 gennaio 2020, n. 12, redatte in collaborazione con Arpat, Arrr (Agenzia regionale recupero risorse) e le associazioni di categoria, mirano a “fornire utili elementi di lettura” per l’applicazione delle procedure di cui al Dm 264/2016, regolamento nazionale recante i criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti.

Rimane ferma, naturalmente, la possibilità per ciascun operatore di individuare ulteriori modalità idonee a provare il soddisfacimento delle condizioni per la qualifica come sottoprodotto, stabilite dall’articolo 184-bis del Dlgs 152/2006. Le istruzioni delle linee guida, dopo un’approfondita analisi della definizione di sottoprodotto stabilita dal “Codice ambientale”, si concentrano sui sottoprodotti della lavorazione tessile (un elenco non esaustivo dei più comuni è previsto in allegato), approfondiscono il ruolo del commerciante di materie prime nell’utilizzo dei sottoprodotti e forniscono alcune istruzioni operative sulle modalità da seguire al fine di riconoscere al residuo la qualifica di sottoprodotto.


RIFERIMENTI:
Dgr Toscana 13 gennaio 2020, n. 12
Prime linee guida per l’applicazione del regime di sottoprodotto nell’industria tessile – Applicazione procedure Dm 264/2016
Dlgs 3 aprile 2006, n. 152
Norme in materia ambientale – Stralcio – Parte IV – Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati
Dm Ambiente 13 ottobre 2016, n. 264
Criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica delle biomasse “residuali” come sottoprodotti e non come rifiuti – Articolo 184-bis comma 2, Dlgs 152/2006


DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO
© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di ReteAmbiente Srl, Milano e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo. 

Ti potrebbero interessare
rivista rifiuti
Rifiuti alimentari, Eurostat: 127Kg a testa nel 2020

Durante il primo anno pandemico, il 2020, nell'Unione europea sono stati prodotti 127 kg pro capite di rifiuti alimentari, con lo spreco "domestico", afferma Eurostat,…

Leggi adesso arrow_right
rivista rifiuti
Rifiuti di imballaggio, aumenta la produzione ma anche riciclo

Aumenta in Ue, tra il 2009 e il 2020, il volume totale di rifiuti di imballaggio prodotti per abitante, con carta…

Leggi adesso arrow_right
rivista rifiuti
Elettrosmog, "veto" comunale su radiocomunicazione è illegittimo

I Comuni non possono prescrivere "limiti" alla localizzazione degli impianti di radiocomunicazione che rendano di fatto impossibile una copertura soddisfacente dei servizi…

Leggi adesso arrow_right