News

Agg. Normativo 1 Novembre 2019

di Redazione Nextville

Data 07/11/2019

A inizio ottobre, la Commissione Ue aveva annunciato 10 nuovi regolamenti sull’ecoprogettazione di numerosi elettrodomestici che, oltre ad aumentarne l’efficienza energetica, ne migliorano la durata, la manutenzione, il riutilizzo, l’aggiornamento, la riciclabilità e la gestione dei rifiuti provenienti dagli stessi apparecchi in un’ottica “circolare”.

Ebbene, il 25 ottobre sono stati pubblicati quattro di questi regolamenti. Vediamoli nel dettaglio.

Il Regolamento 2019/1781/Ue stabilisce nuove specifiche per la progettazione ecocompatibile dei motori elettrici e dei variatori di velocità. Abrogando il regolamento 640/2009/Ce e modificando il regolamento 641/2009/Ce, la Commissione ha voluto migliorare l’efficienza energetica di queste apparecchiature in modo efficace rispetto ai costi. Tali miglioramenti dovrebbero portare a un risparmio di 57 TWh all’anno entro il 2020 e 102 TWh all’anno entro il 2030.

Il Regolamento 2019/1782/Ue stabilisce nuove specifiche per la progettazione ecocompatibile degli alimentatori esterni. Anche in questo caso le specifiche tecniche di questi prodotti erano già stati stabiti nel 2009 con il regolamento n. 278, che adesso viene abrogato. Il nuovo regolamento prevede migliori prestazioni ambientali ed energetiche di tali apparecchi. Con l’implementazione delle nuove misure è stato stimato un potenziale risparmio annuo di energia finale pari a 4,3 TWh entro il 2030, che corrisponde a 1,45 milioni di tonnellate di CO2 equivalente.

Il Regolamento 2019/1783/Ue modifica il Regolamento 584/2014 contenente le specifiche per la progettazione ecocompatibile dei trasformatori di potenza piccoli, medi e grandi. Le nuove misure introducono requisiti prestazionali più efficienti e orientamenti in merito alle circostanze in cui un trasformatore che ha subito determinate operazioni di riparazione dovrebbe essere considerato equivalente a un prodotto nuovo.

Infine, il Regolamento 2019/1784/Ue stabilisce le specifiche per la progettazione ecocompatibile delle apparecchiature di saldatura. Gli aspetti normati dal provvedimento riguardano il consumo di energia nella fase di esercizio e quelli relativi all’efficienza delle risorse. Con l’applicazione delle nuove misure, si stima un risparmio energetico annuo di 1,09 TWh entro il 2030, corrispondente a risparmi totali annui di circa 0,27 milioni di tonnellate di CO2 equivalente.


Riferimenti:

Regolamento Commissione Ue 2019/1781/Ue – Specifiche per la progettazione ecocompatibile dei motori elettrici e dei variatori di velocità – Applicazione direttiva 2009/125/Ce – Modifica del regolamento 641/2009/Ce e abrogazione del regolamento 640/2009/Cein Nextville (Osservatorio di normativa energetica)

Regolamento Commissione Ue 2019/1782/Ue -Specifiche per la progettazione ecocompatibile degli alimentatori esterni – Applicazione direttiva 2009/125/Ce – Abrogazione regolamento 278/2009/Cein Nextville (Osservatorio di normativa energetica)

Regolamento Commissione Ue 2019/1783/Ue – Specifiche per la progettazione ecocompatibile dei trasformatori di potenza piccoli, medi e grandi – Modifica del regolamento 548/2014/Ue – Applicazione direttiva 2009/125/Uein Nextville (Osservatorio di normativa energetica)

Regolamento Commissione Ue 2019/1784/Ue – Specifiche per la progettazione ecocompatibile delle apparecchiature di saldatura – Applicazione direttiva 2009/125/Cein Nextville (Osservatorio di normativa energetica)


DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO

© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di Edizioni Ambiente Srl, Milano e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo. 

Ti potrebbero interessare
mozziconi di sigaretta
Da mozziconi di sigaretta a occhiali e ombrelli: la storia di Re-cig.

Esistono aziende internazionali che attuano processi di riciclaggio, raccogliendo mozziconi di sigarette, riciclando l'acetato di cellulosa e ottenendo nuovi prodotti…

Leggi adesso arrow_right
Autospurgo 2: puntualizzazioni sul modello unico

A fronte dell’entrata in vigore del nuovo modello unico per gli spurghisti ex articolo 230, comma 5, Dlgs 152/2006 si…

Leggi adesso arrow_right
Lombardia, Regione finanzia Comuni su discariche abusive

La Regione Lombardia finanzierà i progetti dei Comuni intervenuti in via sostitutiva al posto del soggetto inadempiente condannato per il reato di discarica abusiva.

Leggi adesso arrow_right