News

Che cosa è la decrescita

di Giorgos Kallis, Susan Paulson, Giacomo D’Alisa, Federico Demaria

Data 05/10/2022
Tipo Libro del mese
che cosa è la decrescita

Decrescita: una parola che fa paura a una società che vive sulla promessa di un progresso costante. Abbiamo quindi preferito ridicolizzare l’idea senza nemmeno conoscerla, attribuendole significati grotteschi al punto da farne una caricatura. Poi la pandemia ci ha messi brutalmente di fronte a una crescita che può volatilizzarsi da un momento all’altro, confermando che la nostra idea di benessere è molto fragile.

Ma la decrescita non riguarda affatto quello che stiamo vivendo. È questo il cuore di “Che cosa è la decrescita”, agile vademecum scritto da quattro tra i maggiori esperti del tema a livello internazionale. Un libro che ha un tempismo perfetto. Un testo che documenta ciò che non è e ciò che è la decrescita: un insieme di strategie e di politiche che possono renderci più resilienti, più capaci di fare fronte ai cambiamenti e più forti davanti ai primi segnali di crisi. Sanitaria, economica o climatica che sia.

Il libro di Kallis, Paulson, D’Alisa e Demaria ha le carte in regola per fare in modo che si possa tornare a confrontarsi sul mosaico di idee che si raggruppano sotto il nome di “decrescita”. Senza i paraocchi con cui continuiamo a sperare che tutto torni a un “prima” che non esiste più e forse, per come lo immaginiamo, non è mai esistito.

Ti potrebbero interessare
Una Terra per tutti, Ed. Ambiente
Una Terra per tutti

Una Terra per tutti è un antidoto alla perdita di speranza. Un insieme di indicazioni chiare verso un futuro migliore di quello…

Leggi adesso arrow_right
dalla parte di gaia
Dalla parte di Gaia - Teorie e pratiche di ecofemminismo

In che modo il femminismo incontra la difesa dell’ambiente? Cosa c’entra l’empowerment femminile con i movimenti di giustizia ambientale?

Leggi adesso arrow_right
che cosa è la decrescita
Che cosa è la decrescita

Decrescita: una parola che fa paura a una società che vive sulla promessa di un progresso costante. Abbiamo quindi preferito…

Leggi adesso arrow_right