News

Dal riciclo degli scarti di mela all’ecopelle

di Circularity

Data 14/07/2020
Tipo Caso studio

Nome: Womsh
Settore: Tessile
Caratteristiche:  Riciclo degli scarti organici di mela per produrre ecopelle

Womsh è l’acronimo di word of mouth shoes: un nome che racconta di scarpe che sanno parlare e che hanno un messaggio. Dietro ogni scarpa c’è una scelta, e il loro obiettivo è proprio quello di promuovere una filosofia di acquisto più consapevole e rispettosa dell’ambiente.

 class=

Womsh ha lanciato una linea di scarpe Vegan, senza utilizzare materiale di origine animale per realizzarle. Le scarpe vegan di Womsh sono ecologiche, impermeabili e realizzate con l’Apple Skin, un materiale ricavato dalle fibre delle mele, prodotto da Frumat Leather, un’azienda che ha vinto anche il premio Technology and Innovation al Green Carpet Fashion AWard 2018.
Apple Skin è il risultato di un uso intelligente ed ecosostenibile degli scarti industriali biologici e rappresenta una valida alternativa ai materiali animali. Realizzato al 50% da fibra di mela e al 50% da PU (Poliuretano), in similpelle, fatto di materie prime biodegradabili e provenienti da fonti rinnovabili, permette di realizzare un prodotto ecocompatibile che soddisfa le prestazioni meccaniche e fisiche richieste. 
Per la trasformazione dei residui industriali da rifiuto speciale in nuova materia prima, Frumat impiega solo processi meccanici ad alto risparmio energetico, riutilizzando tutto lo scarto e chiudendo totalmente il ciclo della mela senza rilasciare nuovi rifiuti nell’ambiente.

Ma le scarpe Womsh sono un esempio perfetto di economia circolare non solo perché i residui della mela utilizzati rendono il prodotto eco-friendly, atossico e biocompatibile, ma anche perchè le scarpe a fine vita posso essere trasformate in qualcos’altro.
In alternativa alla discarica o alla termovalorizzazione, Womsh ricicla le componenti delle scarpe dismesse e le impiega nella creazione e riqualificazione di parchi giochi per bambini.
La raccolta delle scarpe Womsh e la successiva lavorazione che separa la suola dalla tomaia generano un materiale granulare utilizzabile per creare una pavimentazione antitrauma con cui vengono realizzati i parchi giochi, insieme al riciclo di scarpe sportive esauste, palline da tennis, copertoni e camere d’aria di biciclette.
Il consumatore finale non deve far altro che lasciare le proprie sneakers esauste presso i rivenditori Womsh. Per incentivare questo comportamento virtuoso, il team di Womsh regala un buono sconto di 10 euro per ogni paio di scarpe ricevuto.

Inoltre, il packaging in cui vengono vendute le sneakers Womsh è costituito al 100% di cartone riciclato e rivestito di carta proveniente dagli scarti della lavorazione del mais. In partnership con Favini, azienda attenta al rispetto ambientale e all’economia circolare, utilizzano Crush, uno speciale tipo di carta per rivestire e stampare le scatole, il cartellino promozionale e il materiale pubblicitario.

 class=

Womsh porta avanti l’idea, contrapposta al fast fashion a cui siamo abituati, che un oggetto realizzato con materiali di qualità possa passare attraverso scelte consapevoli e responsabili.

Non vendiamo solo sneakers: abbiamo sposato una filosofia che rispetta tutte le persone coinvolte e le inscrive in una visione di futuro dove c’è soddisfazione per tutti. Perché un’azienda di moda, come la intendiamo noi, dovrebbe creare e restituire valore al territorio e alle persone.

Visita il sito di WOMSH


DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE – LIMITAZIONE D’USO
© Copyright riservato – Riproduzione vietata – La presente News ed i relativi contenuti editoriali veicolati sono oggetto di proprietà intellettuale ed industriale di Circularity Srl – Società Benefit e come tali protetti. È consentito esclusivamente l’utilizzo personale e privato, dunque non commerciale. Sono vietate la riproduzione, la distribuzione con ogni mezzo (anche telematico), la pubblicazione e la cessione a terzi a qualsiasi titolo. 

Ti potrebbero interessare
Rame
Rame: come si ricicla e quanto vale

Il recupero del rame, metallo infinitamente riciclabile, può contribuire a coprire, in parte, il fabbisogno globale futuro e a costruire…

Leggi adesso arrow_right
riciclo della plastica
Dal riciclo della plastica ai sottoprodotti. Il caso di Clearchem.

CLEARCHEM fornisce servizi che aiutano a ridurre la produzione di nuovo materiale plastico di origine fossile, favorendo il riutilizzo e…

Leggi adesso arrow_right
mozziconi di sigaretta
Da mozziconi di sigaretta a occhiali e ombrelli: la storia di Re-cig.

Esistono aziende internazionali che attuano processi di riciclaggio, raccogliendo mozziconi di sigarette, riciclando l'acetato di cellulosa e ottenendo nuovi prodotti…

Leggi adesso arrow_right